GUIDA VIAGGIO A NEW YORK

MERCOLEDÌ - 23 MAGGIO 2007

La sera prima ci informano tramite agenzia e via email che il volo non parte più da Pescara ma da Bologna (per lo sciopero del giorno 22) e che bisogna trovarsi a Pescara alle 9 per il pullman.
07.40 - Partenza da Casa, passo a prendere A. alle 8.00.
Pronti a percorrere 7000 km

09.00 - Areoporto di Pescara. Parcheggio a pagamento interno (S.A.G.A.) (spesi 71.50 euro). Facciamo colazione.
10.05 - Partenza con il Pulman. Abbastanza snervante.
14.45 - Arrivo all'areoporto "G. Marconi" di Bologna. Ci dirigiamo al Check-in. Subito chiedono passaporto e biglietto. Ci danno un modulo da compilare quanto prima con nome-cognome e via e luogo dove alloggeremo a New York (verrà richiesto anche dopo). Lo consegniamo al check-in con le valigie. Chiedo il posto vicino al finestrino.
15.45 - Check-in - A mano portavo la macchina fotografica che hanno aperto e controllato bene e una bottiglia d'acqua che però mi hanno fatto buttare.
16.30 - Imbarco. Ultimi a salire, dato che nel bus che porta all'aereo faceva molto caldo. Posto C21 vicino al finestrino sopra l'ala sinistra. Ma c'erano molti posti liberi quindi mi potevo anche spostare. Aereo EUROFLY Volo GJ0928 - AIRBUS A330-200 - Terminal 4

17.10 - L'aereo inizia a muoversi. Alle 17.20 decolla. Velocità rispetto "al suolo" massima che ho letto sul monitor: 924 km/h (256 m/s); 11582m di altitudine; -58°C di temperatura; 6642 KM percorsi da Bologna. E qui mi è tornata in mente una domanda che mi porto dietro da molto ma che non avevo mai chiarito definitivamente: la rotazione terrestre incide sui tempi di percorrenza dell'aereo? Ho trovato una bella risposta su questo sito Ulisse: la rotazione non è causa diretta della differenza dei tempi ovest-est e est-ovest. L'atmosfera non è stazionaria, sui 10000m i venti vanno da ovest a est, intorno ai 20m/s (72km/h) e l'effetto sui tempi di volo è sul 10%. (La velocità di rotazione terrestre (un giro in 23h 56m) è di 1.668 Km/h. Per le altre latitudini: 1668*cos(latitudine). Alla latitudine di 42° (media italiana): 1240 Km/h. La velocità di rivoluzione terrestre (un'orbita all'anno):107.280 Km/h. Sistema Solare attraverso la Galassia: circa 2.6 milioni di chilometri all'ora
Passiamo sopra Genova, Cognac in Francia e poi Atlantico... per poi rivedere la terra in Canada a Saint Pierre.
18.00 - Ci danno la cena: pasta all'amatriciana oppure pasta con ricotta e pomodoro. Prendo l'amatriciana, veramente scotta ma la mangio per fame; crackers, panino, formaggio fuso, ferrero rocher, dolce con panna (immangiabile)
Ci danno 2 questionari che dovranno essere consegnati in aereoporto. Uno bianco e l'altro verde. È importante non sbagliare per evitare scocciature in areoporto. Da ricordarsi il luogo dove si alloggerà e il numero del volo e il numero del passaporto. Attenti alle domande che sono in inglese quindi se non capite chiedete alle Hostess. In realtà basta rispondere a tutte le domande particolari con "NO". Anche perchè rispondere "SI" era difficile!! (Es. Do you Have a communicable disease: physical or mental disorder; or are you a drug abuser or addict? - Altre domande le trovare qui: US Visa Waiver Scheme). Sul modulo verde tra l'altro avevamo il dubbio se dovevamo scrivere Family Name (Cognome), First Name (Nome), Country e date anche sotto la scritta "IMPORTANT: If you answered "YES"...". Lo abbiamo lasciato in bianco ma in areoporto ci hanno detto di completarlo!
Nei monitor c'erano 5 film trasmessi in doppia lingua ITA e ING e altri intrattenimenti: Bobby (2006 - Kennedy, che ho visto), La ricerca della Felicità (2006 - che avevo già visto), 007 Casino Royale (l'ho visto al ritorno), Happy feet (d'animazione con i Pinguini), Una notte al museo (2006 che avevo visto), documentario, Tom&Jerry...).

Inoltre c'erano musiche e giochi vari (mi sono divertito con il "Chi vuol essere milionario" che aveva qualche errore di traduzione "1 millione"). Le hostess portavano da bere spesso. Io non ho chiuso occhio. Verso le 24.00 ora italiana il capitano ci comunica che il Milan ha vinto la Champions Leauge per 2 a 0 con doppietta di Inzaghi (solo a New York scopro che il vero risultato è stato 2 a 1)
Dal finestrino sull'atlantico si vedono sempre nuvole. In alto c'è una bella luna. Ci sono state diverse turbolenze e diciamo che un po' di timore è venuto. Era d'obbligo tenere le tendine dei finestrini chiuse perchè quasi tutti volevano dormire, anche se io ogni tanto l'alzavo per vedere fuori e ci volevano decisamente gli occhiali da sole.
24.00 - Spuntino (ci danno un panino con mortadella + snack dolce)
Prima avvistamento terra...è L'AMERICA!! Allora esiste sul serio... l'Americaaaaaaa.

Guardare fuori dal finestrino mi incanta sempre... se avessi potuto avrei viaggiato sempre guardando fuori dal finestrino!

Dall'aereo si vedono i grattacieli di Manhattan sul tramonto... da brividi! Sembra una specie di sogno!

19.35 (ora locale) (1.35 ora italiana; bisogna fare -6 per avere l'ora di New York) - Arrivo a New York - Areoporto "JFK" Internation Airport del QUEENS dopo 8h 40m. C'era un po' di vento e l'atterraggio e stato "sportivo", un continuo movimento anche mentre toccava terra.
Il viaggio è stranissimo, perchè si parte alle 17.00 ora italiana e si va verso il sole e quindi è sempre giorno fino a New York.
Ultimi controlli in areoporto. Consegniamo i questionari compilati in aereo. Ci fanno la foto dell'iride con la webcam e la scannerizzazione dell'indice destro e sinistro (operazione velocissima). Riprendiamo le valigie. Ultimo controllo passaporto (l'ho sempre portato nel portafoglio ben custodito nella tasca davanti dei jeans)

Usciamo dal terminal 4 e subito fuori troviamo il taxi. (all'interno dell'areoporto abbiamo incontrato un tipo che ci aveva chiesto se volevamo un taxi, io ho risposto si ma poi ho capito che si trattava di un abusivo e quindi ho rifiutato). Taxi per Manhattan. Un po' di problemi con la lingua, gli dico Hotel Jolly Madison Avenue 38th street, ma il taxista capisce 28th street (la mia pronuncia evidentemente fa schifo)
Durante il tragitto vediamo il quartiere dei Queens (patria del gruppo Ramones) e in lontananza, verso il tramonto, illuminati, i mega grattacieli di Manhattan. Molto suggestivo. Sembra un altro mondo.

20.05 - Arriviamo in albergo solo dopo 30 minuti perchè non c'era traffico (20km). Il taxi costa 49$ (taxi+tools) + 5$ di mancia. HOTEL JOLLY MADISON Madison Av. at 38th Street, N.Y. 10016 New York STATI UNITI - Telefono: +1 212 8020600. Piano 7 stanza 772. Costo totale in 2: 1704.88 $ (room charge 235$+Sales Tax 19.68+City Tax 11.75 + Occup.tx/Javits ctr Free 3.50$+ BreakfastX2 40.85$) (1 acqua sparkling dal frigo 3.8$)

La mia scheda telefonica è della WIND (un Nokia 6461 Triband!!) e sembra funzionare facendo roaming con T-MOBILE o a volte CINGULAR. Riesco a telefonare ai cellulari, ma non al telefono fisso della mia casa giuliese, poi ho intuito che ci voleva per wind il *124*numero fisso#. Quando rispondevo automaticamente pagavo 1.50 euro. Gli sms costano come in italia ma non sono riuscito a capire se li pagavo anche quando li ricevevo come mi aveva avvertito Matteo. Ho fatto qualche prova ma mi sembrava di no (da studiare meglio).
21.40 (3.40 italiane) - A dormire dopo 7000km e 19 ore di viaggio tra la mia casa di Giulianova e la camera di albergo a New York... una media 368km/h :-)

GIOVEDÌ - 24 MAGGIO 2007

07.00 - Sveglia (sembra presto in realtà sono le 13.00 italiane)
08.00 - Colazione in albergo (abbondante ma 18$... che botta!!). Appena esco c'è un'aria gelida e sembra che la camicetta sia troppo leggera ma per fortuna più tardi la temperatura aumenta. Devo dire che questo periodo è l'ideale per visitare New York. Temperatura sempre ottima per passeggiare. Una sola volta ha piovuto dopo cena ma poco.
Giro da Madison sulla 34th verso West fino 12 Ave.
[Le strade di Manhattan sono molto semplici, infatti le strade che vanno da nord a sud si chiamano AVENUE (viali) e sono numerate da 1 a 12 (da East vs West) con l'eccezione di 3 viali che si trovano tra la 3rd e la 5th: Lexington, Park (che è la continuazione della 4th) e Madison Avenue mentre da EST verso OVEST si chiamano STREET ed hanno una numerazione che aumenta da sud verso nord (dalla 1st vicino SOHO fino a oltre la 135th per HARLEM). L'ideale è trovare una di quelle cartine che si trovano gratis negli alberghi e tenerla sempre in tasca. (io ne avevo una anche con metro e punti importanti: NYTAB Manhattan Concierge MAP - Broadway Edition). Purtroppo per le STREET sotto SOHO non c'è numerazione ma solo nomi di via.
IN GENERALE LE STRADE da fissare bene in mente sulla cartina sono: BROADWAY (che taglia la citta da nord a sud: è l'unica e la più lunga), La 5° Avenue (quella centrale), la Madison Avenue, e le STREET 34th dell'EMPIRE, la 42nd dove sta la Grand Central Station e Time Square (incroncio con la 7 Ave e Broadway) e la 59th dove inizia Central Park che poi finisce alla 110th. Dopo da circa la 120th c'è Harlem fino al fiume nord che si chiama propro Harlem. In pratica Manhattan è un'isola perchè interamente circondata dall'acqua dei canali]
La cosa che colpisce immediatamente di New York sono tutti quegli immensi grattacieli, ce ne sono tantissimi, di tutti i tipi e stili.
Fù fondata nel 1621 dagli Olandesi come NEW AMSTERDAM e nel 1664 diventò NEW YORK con gli Inglesi
Passiamo di fronte all'Empire, grandioso!

al Madison Square Garden il megapalazzetto dove si fanno i concerti (mitici quegli degli U2), spettacoli, partite del NBA (Knickerbockers) e partite di hockey dei Rangers. Ha una capienza di 20000 posti. (conviene comprare la rivista "Time Out New York" (TONY) con tutti gli spettacoli di New York compreso quelli al Madison. Costa circa 3$). Sotto c'è la stazione della metro. Qui acquisto la cartolina per Mariagrazia (che mi aveva minacciato se non mi ricordavo di mandargliela).

al General Post Office progettato nel 1913 (enorme per essere l'ufficio delle poste ma qui siamo nella grande mela)

Arrivati al "Pier 76" (molo) siamo tornati verso nord sulla 12 Ave e tornati indietro sulla 42th.

Madame Tussauds - Museo delle cere (anche qui oltre a Londra) e ho incontrato Morgan Freeman...


11.00 Tra la 47th e la 48th della 7 Ave prendiamo il "New York Sightseeing" cioè l'autobus panoramico della "Gray Line". Tramite un'offerta abbiamo preso 4 tragitti a 49$ (Downtown loop, Uptown Loop, Brooklyn Loop, Night Tour). Purtroppo, una volta comprato il biglietto è valido solo per 48h per cui il "Night Tour" non siamo riusciti a farlo ma probabilmente era molto bello. Facciamo subito il giro per Downtown, ovvero per il centro, tra Central Park e Lower Manhattan. Tenere a mente tutti i nomi delle zone e delle strade è complicato ma necessario per non perdersi.



Flatiron Building (ferro da stiro, per la sua forma a pianta triangolare) - 5th Avenue & 23rd Street. Con 21 piani fu uno dei primi grattacieli della città, risale al 1902

Little Italy


City Hall

Lower Manhattan - St Paul's Chapel (vedi foto sotto) - Trinity Church

Stupendo guardare verso il cielo con i grattacieli che mi sovrastano

China Town (quartiere caratteristico ma sinceramente non ci verrei mai a fare due passi)

Palazzo di Vetro dell'ONU - NAZIONI UNITE (on 1st Avenue @ 45 Street)

Waldorf-Astoria Hotel (49th fra Park Avenue-3° & Lexington Avenue-2°). Aperto nel 1931 come il più grande Hotel del mondo. Molti grandi personaggi hanno soggiornato qui (es. Winston Churchill)


Rockfeller Center (49th - 6th Avenue). Aperto il 1 maggio 1939.

Un grattacielo curvo, mettersi sotto e vederlo verso l'alto è veramente bello.

Central Park e Carrozze con Cavalli con il piccolo inconveniente che c'era una puzza insopportabile di feci di cavalli (7th Avenue)

La macchina preferita dai VIP. Il traffico di Manhattan è continuo (eccetto la mattina presto e la sera). Oltre il 60% delle auto che circolano sono taxi, poi le mega limousine, alcuni SUV, Ford, Audi, Bmw, auto Giapponesi, e ho visto anche delle Ferrari.

I due mega grattacieli del Columbus Circle

14.20 - Fine giro. Molto bello, direi che per iniziare è l'ideale perchè si sta seduti e ci si fa una idea completa di Manhattan, che comunque va approfondita nei giorni successivi. Pranzo da McDonald's 47th/48th/7Ave (di fronte al capolinea dell'autobus panoramico).
15.00 - Giro per Broadway - 47th - 38th. Vari negozi: Gap, Reuters, Virgin Megastore Music (molto grande sulla musica), Swatch,... Contro l'acqua gassata (Sparkling) a 1.39$ al Duade Reade di 1430 di Broadway. Gli americani bevono tutti i tipi di bibite, l'acqua sembra la meno usata. Per strada ogni tanto c'era qualche venditore ambulante che vendeva "1$ dollar cold water".
Sulle guide e nei film avevo visto che per i passaggi pedonali il semaforo segnalava "WALK" o "DON'T WALK", ma in realtà li hanno cambiati tutti. Ora c'è la manina rossa o l'omino bianco. Chiaramente non si aspetta in bianco, se non passano auto si attraversa (una vera città dinamica)! Quando camminate sui marciapiedi non fermatevi di colpo, ma spostatevi di lato per non bloccare chi sta dietro.

17.00 - Hotel - Riposino. Stranamente i piedi già sono a pezzi. Ho fatto l'enorme errore di non portare le scarpe da tennis, infatti consiglio vivamente di portare le scarpe più comode possibili con calzini più morbidi possibili perchè i km da fare a piedi sono molti, sempre che non volgiate svenarvi con il taxi, ma passeggiare è molto più bello perchè si vedono veramente molte cose. Ogni via, ogni stradina ha il suo fascino, il suo perchè. Inoltre non ho mai avuto paura di niente, ci si sente molto sicuri; ho notato ragazzine da sole andare in giro di notte, e di giorno anche ad Harlem e Brooklyn. Ho avuto una buona impressione (a Roma molte volte in certe zone ho avuto più paura). Tutto abbastanza pulito. Non ho mai visto nessun Murales, (i tempi rappresentati nei film anni '80 sono molto lontani), ho letto che nel Bronx si vedono ancora i graffiti.
19.30 - Il riposino doveva essere di max 30 min, ma il fuso orario ci ha fatto un brutto scherzo.
20.15 - Andiamo all'EMPIRE STATE BUILDING, a circa 300 m dall'albergo sulla 34th. Compriamo il blocchetto "New York City Pass" a 53$ che include l'ingresso all'Empire State Building, al Guggenheim Museum, al Circle Line Sightseeing Cruises (traghetto per il giro panoramico sui River), all'American Museum of Natural History, al MOMA e alcuni sconti in qualche negozio. (Andiamo in tutti eccetto il Circle Line Sightseeing Cruises per motivi di tempo). Con il biglietto è compreso l'audioview che si ritira al piano 82° e che consiglio vivamente perchè spiega bene tutte le varie zone della città viste dall'alto dell'Empire (anche se la tipa che parla era un po' esagerata).
86° piano. L'ascensore ci ha messo 59 sec per 82 piani alla velocità di 360 metri/min, poi altri 4 piani con altro ascensore. 1860 gradini per farsela a piedi. In questo piano ti fanno la foto con il fotomontaggio che alla fine puoi acquistare ma che io non ho preso. E' possibile vedere tutti i grattacieli dall'alto, in lontananza il ponte di Verrazzano. Questo palazzo, quando c'è forte vento, si muove al max di 1 cm (la zona di New York è un territorio molto roccioso e quindi ha dato un forte slancio per la costruzione dei grattacieli proprio per la solidità delle fondamenta). Fu costruito in soli 410 giorni. Costò compreso il terreno 41$ milioni di dollari nel 1931. È bello andarci nell'ora del tramonto per vedere i grattacieli sia di giorno che di notte. L'osservatorio è aperto fino a mezzanotte. È alto 448 m compresa l'antenna. Ci sono 200 piloni in acciaio e cemento che sorreggono 365.000 tonnellate di edificio. Sono famosissime le foto di Lewis Hine durante la costruzione di questo grattacielo in cui si vedevano operai che passeggiavano a oltre 300 m di altezza.


22.00 - Discesa - Cena al diner sotto all'Empire Heartland (Steak Frites & French Fries + birra cornhusker lager 1/2: 29$)
23.00 - Giro 5 Ave - da 34th a 38th.
23.50 - Hotel

VENERDÌ - 25 MAGGIO 2007

07.00 - Sveglia
07.40 - Colazione Starbuck Caffè (35th/Madison) - Muffin Blueberry (mangiabile) + Aranciata-Izze Clement + Caffè americano-Brewed Coffee (da ustione della lingua) (5.24$)
08.20 - 2° Colazione per A. che aveva rinunciato alla prima - Cornetto+cappuccino (8$)
08.40 - Subway MTA al Grand Central Station.

Biglietto self-service con carta di credito (10$ per 6 biglietti - 1 gratis - il costo è di 2$ a biglietto. Se non sbaglio c'è anche quella settimanale a 24$). La metropolitana (1055 km di estensione) è in servizio 24 h su 24 (ma non tutte le linee). In metro incontriamo una coppia di Italiani. Per prendere la metro bisogna guardare la direzione: DOWNTOWN (verso sud, verso Lower Manhattan) o UPDOWN (verso nord, verso Harlem - Bronx). Linea 4 verde. Scendiamo a Bowling Green (lower manhattan)

Veramente incredibile non vedere nemmeno una scritta con pennarelli sulle pareti. Pulitissima anche se è una struttura molto vecchia.

09.10 - Zona Lower Manhattan - Battery Park - Financial district

C'è una fila enorme per prendere il traghetto CIRCLE LINE quindi rimandiamo ai giorni successivi.
Vediamo THE SPHERE, un globo da 22.000 kg che era posizionata sotto il World Trade Center quando le torri gemelle crollarono e che porta i segni della tragedia. Fu progettato dal tedesco Fritz Koenig nel 1971. Di fronte c'è una fiamma eterna con su scritto "In onore di tutti coloro che abbiamo perduto".

Nel Battery Park ci sono gli scoiattolini

Ecco il famoso toro CHARGING BULL - monumento creato dopo la crisi del 19/10/1987 (black monday) di 3.200 kg di bronzo


Giro per Wallstreet - La Federal hall
New York Stock Exchange la famosa borsa di New York; 17 piani del 1903.

Troviamo un bar, il Financier (35 Cedar Street) con caffè Illy dietro allo Stock Exchange (2 caffè a 3.79$), sembrava più acquoso del nostro ma bevibile.
È curioso vedere il fumo/vapore uscire dai tombini. Ho avuto diverse spiegazioni ma forse quelle che mi sembrano più valida sono:
a) A causa di ari tubi o cannette dei condizionatori d'aria sono nel sottosuolo si forma la condensa ed altro e il vapore viene su dai tombini
b) È il vapore, la condensa che si forma nel sottosuolo, nella metropolitana che a N.Y. si estende per diverse miglia. Generalmente (nei momenti di maggiore attività) i 'tombini' sono coperti da alcune piccole 'canne fumarie' che mantengono i 'fumi' sopra altezza uomo per evitare ai passanti ulteriori fastidi.

10.00 - WORLD TRADE CENTER - GROUND ZERO. Il posto più emozionante di New York! Mi sono messo a ricordare quei momenti, ti immedesimi con quegli istanti. Tutto che crolla. Se stavi sulla strada sotto non c'era scampo. Una tragedia immane ma guardando questo luogo mi rendo conto del grande desiderio degli americani di re-iniziare e di andare avanti più forti di prima. Purtroppo non sono riuscito a trovare la World Trade Center cross, la croce con travi d'acciaio trovata tra i rottami FOTO
Vediamo la mostra con foto e tutti i nomi degli "Heroes".

Dallo stesso punto l'11 set 2001 si vedeva così



È un enorme canterie per la costruzione del nuovo grattacielo FREEDOM TOWER che sarà pronto per il 2009 (su un altro opuscolo invece ho letto 2011 e anche 2012). Sarà alto 1.776 piedi (anno della dichiarazione di indipendenza) (541.3 m). La base è di 200 piedix200Piedi (60.9mx60.9m) che è la stessa dimensione delle Twin Towers. Tra 1362 e 1368 piedi (tra 415.1m e 416.9m) il grattacielo è un perfetto ottagono (altezza delle Twin Towers). In ricordo delle 2979 vittime dell 11 set 2001 e delle vittime del 26 feb 1993. Selezionato tra 5201 progetti da 63 nazioni e 49 stati. Creato dagli architetti Michael Arad e Peter Walker.

Sul luogo esatto delle Twin Towers verrano costruite 2 enormi fontane quadrate come la base delle torri - FOTO - ANIMAZIONE
Ci sono tantissimi operai che lavorano in contemporanea. Girando intorno al cantiere incontriamo un operaio addetto al traffico di origine italiane che capisce subito che siamo italiani (delle parti di Frosinone). Gli chiediamo il miglior posto dove vedere bene Ground Zero. Ci dice di entrare nel World Financial Center, proprio di fronte. Si entra e dal secondo piano (in america il piano terra si chiama Primo Piano oppure LOBBY) si vede benissimo tutta zona.


12.00 - Donald Sacks (dentro al WFC - 220 Vesey Street) Pizza+H20 (6$)
12.30 -
Il WFC World Financial Center è molto bello, pieno di gente, e con tanti luoghi dove mangiare
Fu inaugurato nel 1988. Nella zona centrale c'è un enorme salone con 16 palme di 15 m di altezza del deserto del Mojave, gli dava quel tocco di esotico.

Uscendo dal WFS sul lato del Hudson River si arriva in un bel posto dove fare pausa pranzo o prendere il sole.

Sul Hudson River c'erano vecchi aerei da guerra che giravoltavano

Su questo stesso canale il 15 aprile 1912 doveva arrivare il Titanic per attraccare più verso nord... ma sappiamo come è andata

Memoriale con tutti i poliziotti uccisi a New York, veramente tanti. Ne notiamo molti morti l'11 settembre 2001.

Ponte di Brooklyn - Innaugurato il 24 maggio 1983 dopo 16 anni di lavori e con 200 operai 20 dei quali morti durante i lavori. Era il più lungo ponte del mondo.

Elicotteri per fare un giro su Manhattan: 5 minuti 56$, 30m oltre 200$.

13.00 - A piedi lungo il canale si arriva a Battery Park fino al Pier 17.
13.45 - Al Pier 17 prendiamo il Sightseeing per Brooklyn. È un quartiere con palazzi non alti come a Manhattan ma in generale bello e pulito. Non ho visto nessun manifesto selvaggio sui muri e nessun murales, e questo è un aspetto di New York molto singolare, se penso allo schifo di Roma o più semplicemente anche nella mia cittadina c'è affisione brutale o pannelli pubblicitari dappertutto.

Ecco la vista dal Manhattan Bridge

Financial District da Brooklyn

New York Marriot @ The Brooklyn Bridge (Adam Street tra Montague & Johnsons Street) - Cadman Plaza /Brooklyn Heights / Promenade (Cadman Plaza West at Clark Street) - Old Fulton Landing (Old Fulton Street & Furman street) - Atlantic Avenue Middle Eastern Restaurant & Antique Furniture District - Grand Army Plaza / Brooklyn Public Library (eastern Parkway & Plaza Street East) - Brooklyn Museum of Art / Brooklyn Botanic Garden (Eastern Parkway & Washington Street) - Flatbush / Junior's Restaurant / Fulton Mall (Flatbush Avenue & DeKalb Avenue) - South Street Seaport
Torniamo a Manhattan

16.00 - Ci fanno scendere alla 8° Ave/42nd Street
17.15 - Giro - S.Messa nella "Church of the Holy Innocents" (in inglese)

19.00 - Hotel
20.00 - Giro nella 5th Avenue fino a S.Patrick
20.50 - CAFÈ CENTRO The Soul Of Paris In The Heart Of New York (Metlife Building, 200 Park Avenue at East 45th Street) - Steak frites+Birra (52$+2 mancia). Notevole sono le tasse che bisogna pagare: TAX 8.375%. Poi avevo letto nelle guide che la mancia era obbligatoria e era ancora a discrezione del cliente, mi sbagliavo, la mancia (tips) è già scritta direttamente nel conto!! Conosciamo la cameriera portoricana

Grand Central Station, il tetto è un cielo con 2500 stelle e le luci indicano le costellazioni. Fu innaugurata nel 1913. Mi ricorda la stazione del film "Gli Intoccabili"

22.30 - Leggo le Email pagando con carta di credito per 15 minuti 3$ - A Dormire. (piedi distrutti!!)

SABATO - 26 MAGGIO 2007

07.00 - Sveglia
08.00 - Colazione al McDonald's: Iced Coffee + Fruits Salad(5$)

08.30 - Sightseeing per Central Park e Harlem.
Ecco il percorso

Columbus Circle - Time Warner Center (Central park West tra 61st &62nd St.). Poi Passiamo al Lincoln Center (Broadway&63rd)


Anche della parte nord di Manhattan ho avuto buone impressioni. Palazzi caratteristici. Ho notato che a New York non esistono cassonetti dell'immondizia. La sera lasciano le buste chiuse per bene sui marciapiedi.
Passiamo davanti al Lincoln Centere, al San Remo Hotel
Dakota Hotel (72nd street), qui viveva John Lennon e ci vive ancora Yoko Ono. Dopo un pomeriggio trascorso in studio di registrazione, alle 22.50 dell'8 dicembre 1980, mentre il musicista rincasava con la moglie e si trovava di fronte all'ingresso dell'Hotel, un giovane squilibrato di nome Mark David Chapman esplose contro di lui cinque colpi di rivoltella dicendo: "Hey, mr.Lennon!" Soccorso da una pattuglia di polizia, Lennon perse coscienza durante la corsa verso l'ospedale, dove fu dichiarato morto alle 23.09. Qui fu girato il film "Rosemary's Baby"

Cathedral of st.John the Divine (Amsterdam Avenue tra 111th & 112th)

Cattedrale St John the Divine. Iniziata nel 1892 ma ancora da completare. I lavori richiederanno almeno altri 50 anni

La fontana della pace di Greg Wyatt e rappresenta la natura in tutte le sue forme

Riverside Church (Riverside Drive & 122nd street)

Fort Tryon Park - Heather Garden
La 12th Avenue. In lontananza si vede il Lower Level George Washington Bridge

Tomba di Ulysses S. Grant's (1822-1885)- 18th Presidente degli USA (1869-1877) e Generale della Union Army durante la guerra civile. (Riverside Dr.W.) - Il più largo mausoleo del Nord America

Gold City of Harlem (125th str - Dr Martin L. King Jr Blvd)


Lenox Avenue - Malcolm X Blvd - 121st Street

Malcolm X Blvd - 116th (non ritrovo Harlem Market - New Leaf Cafe - The Cloister - Apollo Theather)

10.00 - Scendiamo al Solomon R. Guggenheim Museum (fifth ave e 89th): Mi piacciono i quadri del Longoni (Arcadia&Anarchy). Mi aspettavo qualcosa di più in generale. Senza la guida non mi è piaciuto molto forse perchè non ci capivo tanto, anzi consiglio vivamente di prendere l'audioview. L'edificio è in ristrutturazione perchè ha avuto grossi problemi strutturali. Fu costruito nel 1959. Ci sono opere di Paul Klee (una sua opera sta sulla copertina del libro "The Religious Sense" di Luigi Giussani) Picasso, Chagall, Modigliani, Kandinskij, Leger, Manet, etc ma ci sono anche mostre periodiche.

11.30 - Passiamo davanti al Metropolitan Museum (The MET) ma non entriamo perchè avevamo ancora da finire i biglietti presi con il City Pass ed inoltre in molti mi hanno detto che per questo museo ci vuole una giornata intera
Gelatino a 4$

Andiamo a fare un giro al Central Park

C'è chi gioca a Baseball ma anche chi gioca a calcio. Parco immenso, 5km per 1 km. Creato nel 1858. Oltre 500.000 alberi e arbusti.
Questo è il prato "Great Lawn"

12.40 - Arriviamo all'American Museum of Natural History (79th). Fra i maggiori musei di storia e di scienza naturale del mondo. Vediamo nel planetario lo spettacolo "Cosmic Collision", chiaramente tutto in inglese e non abbiamo capito molto. Fondato nel 1869.
Pranzo (panino carne salata reuben+arancia whole fruit+dasani water: 9.25$)
Il mega Barosauro all'ingresso ricostruito da fossili originali

I terremoti di oggi e delle ultime settimane. Impressionante la zona della California con la falda di S.Andrea.


La sequoia gigante più grande e vecchia del mondo. Nata il 550 DC e tagliata dopo 1342 anelli nel 1891 con un diametro di 4.8m

Un mammuth - Visse da 5 milioni a circa 6.300 anni fa, nel Pliocene e Pleistocene, in Europa, Africa e Nordamerica.

17.45 - Siamo stati qui fino alla chiusura perchè era molto bello e interessante. Prendiamo la metro A+D fino al 42th.
18.10 - Giro sulla 5th. Gruppo di ragazzi di fronte al Public Library (188 Madison Avenue) che ballavano con salti acrobatici e break-dance. La Public Library è una enorme biblioteca.

18.45 - Hotel (distrutti come al solito)
20.00 - 40th - Broadway - Time square - Simbolo strabigliante della rinascita della città. Nuovi ristoranti, oltre 60 mega cartelloni pubblicitari coloratissimi. Tanti negozi. Qui c'è la sede del "New York Times", il chiosco TKTS Booth per i biglietti scontati per spettacoli di broadway. A Time Square scende la famosissima palla dall'alto la notte di Capodanno con tutti i coriandoli (la prima volta fu nel 1907). - 7 Ave - 41 Street

21.15 - Andiamo al ristorante Red Lobster ma c'era da attendere 45 min quindi cambiamo e andiamo al BBQ Dallas vicino a Time Square (241w 42nd - 5th avenue). Mega Hamburger ma con troppe cipolle+birra. (29$) - Questo locale è incredibile. Organizzatissimo, pienissimo ma i ristoratori sono veloci ed efficienti. Di New York mi ha colpito tantissimo la varietà di tipi umani; a cena mi guardavo intorno e vedevo cinesi, indiani, americani, neri, etc etc. È incredibile questa diversità.
23.00 - In giro

23.45 - Hotel

DOMENICA - 27 MAGGIO 2007

06.30 - Sveglia
07.00 - S.Messa - S.Patrick Cathedral (5 Ave - 50th) - Prima di entrare mi perquisiscono la borsa della macchina fotografica. Durante la messa riesco a rispondere perchè avevo il libro con la messa in inglese. Passano 2 volte per le offerte. Nel momento del segno della pace le persone che sono distanti non riuscire a raggiungermi mi salutano con la mano (curioso). L'arcivescovo dice la messa delle 10.15.
Bella la Via Crucis interamente scolpita sulle pareti della Cattedrale.

Una delle 8 piccole cappelle laterali dedicata alla Madonna di Czestochowa a cui sono molto legato in ricordo del pellegrinaggio di 140km a piedi in 4 giorni in Polonia nell'agosto del 1991

È la più grande cattedrale d'America e colpisce come in mezzo a questi mega grattacieli sembra un piccolo edificio. Fu completata nel 1878. Costò 2 milioni di dollari. Può accogliere 2400 fedeli.

07.40 - New York a quest'ora di domenica mattina è deserta (soprattutto la zona di Wall Street dove ci sono praticamente solo uffici), veramente incredibile. Qui mi posizione in mezzo alla strada per fare le foto.

07.50 - Metro da Grand Central Station (linea 6 verde)
08.10 - Scendiamo a Brooklyn Bridge - City Hall
08.25 - Colazione di fronte S.Paul Chapel vicino a Ground Zero. Au Bon Pain (Au Bon Pain 705) (succo di arancia Orange Juice + Cornetto Plain Croissant 4.20$)
08.50 - Arriviamo al Battery Park - Facciamo la fila per il battello Circle Line (11.5$). Con audio tour invece sarebbe costato 17.50$ ma non lo abbiamo preso. Il primo battello parte alle 9.30 e l'ultimo alle 15.40. Se volete scendere per la Statua della libertà ci vuole un Time Passa parte da chiedere quando si fa il biglietto ma noi non l'abbiamo fatto, ci interessava molto di più Ellis Island.

Ecco la solita mega fila (anche se al massimo non va più di 1 ora di attesa...)

I piccioni newyorchesi, leggermente più grandi dei nostri... forse sono gli hamburger :-)

09.25 - Check-point - Controllo accurato per chi sale in battello.
10.00 - Partenza battello CircleLine - Statue of Liberty Ferry, Inc - Se si vuole prenotare prima il biglietto: www.statuereservations.com. Se non vi interessa scendere per la visita della statua oppure a Ellis Island potete prendere il Staten Island Ferry che fa lo stesso un bel giro panoramico www.siferry.com(tralaltro gratuito). Ma a me interessa moltissimo Ellis Island!!


10.10 - Vediamo dal mare la "Statua della Libertà"... Miss Liberty. Dovuta all'attivista politico Edouard Renè Lefebvre de Laboilaye e allo scultore Frederic-Auguste Bartholdi. La truttura portante fu progettata dall'ingegnere delle ferrovie Alexandre Gustave Eiffel. Costò 250mila dollari. Poesia di Amma Lazarus: "Datemi le vostre genti stanche, i vostri poveri, le vostre folle accalcate ansiose di respirare liberare, i miseri rifiuti dei vostri lidi brulicanti. Mandatemi i senza tetto, sballottati dalla tempesta. Io levo la mia fiaccola verso la porta d'oro!" incise sulla base della statua. Alta 46m, innaugurata il 28 ott 1886. Ogni anno ha 4 milioni di visitatori. All'interno ci sono 354 gradini che portano alla corona ma è ancora chiusa la visita interna.

11.00 - Scendiamo a Ellis Island che è un'isola. Qui abbiamo preso per 8$ l'audiovideo che è stato molto utile per capire tutti i luoghi e le varie mostre. Molto bello!! Anche commovente. Qui sono andato alla ricerca di notizie del fratello di mia nonna Maria Torrieri (in Di Donato che è morta a 100 anni il 19 dicembre 2006) che si chiama Alfonso Torrieri che arrivò qui il 21 ottobre 1923, partendo da Napoli sulla Nave "Colombo", era sposato e aveva come numero 0017. Dalle notizie so che si spostò a Philadelfia, si sposò e fece 2 figlie (una figlia diventò suora). Purtroppo non ho trovato nulla. Ma considerando che qui tra il 1892 e il 1924 sono passati oltre 12 milioni di immigrati di cui 2,5 milioni di Italiani (il paese con più immigrati) diciamo che era poco probabile. Oggi sono oltre 100 milioni gli americani (su 300 milioni di abitanti) che hanno antenati che sono passati per questo luogo. Se volete ritrovare un vostro antenato si può andare su questo sito: www.ellisisland.org. Mia madre conosceva anche altre 2 persone che sono andati in America: Di Cesare Flaviano (arrivato 11/11/1913 a 16 anni) e Di Cesare Sante (arrivato il 21/10/1913 a 17 anni)
Ellis Island fu chiuso nel 1954, e fu ristrutturato e aperto come un grande museo solo il 10 settembre 1990 dopo una ristrutturazione di 160 milioni di dollari. Gli italiani passati di qui e poi diventati famosi: CHARLES ATLAS 1894-1972 (arrivato nel 1903 - Famoso culturista); FRANK CAPRA (Francesco Rosario Capra) 1897-1991 (arrivato il 1903 - tra i più grandi registi di Hollywood); RUDOLPH VALENTINO (Rodolfo) 1895-1926 (arrivato il 1913 - attore).

Ingresso con i bagagli originali di quegli anni

Un grande salone dove venivano riuniti tutti gli arrivati. Era una struttura adeguata ad accogliere 5000 immigrati al giorno (c'è un giorno che ha persino 12mila arrivi registrati). Ci si immedesimava in quei momenti duri, drammatici ma pieni di speranza per una nuova vita. Su 12 milioni furono respinti in 250 mila (poligami, indigenti, criminali e anarchici).

Un gruppo di Italiani

14.20 - Si riprende il battello

14.35 - Si scende

C'era una fontana con zampilli che partivano dal basso casualmente con i quali i bambini giocavano

14.45 - Pranzo a Lower Manhattan - Insalatona+succo (7$)

15.00 - McDonald's perchè ad A. non piaceva il precedente ristorante. (Gelato, patatine e poi ancora gelato: incredibile!!)
Wall Street & Stock Exchange

15.20 - Negozio Modell'S Gotto Go To Mo's' (150 Broadway) - Pacco di calzini Nike (9.99$)
15.30 - Vicino a Ground Zero ci sono i grandi magazzini CENTURY21 (22 Cortland Street). Prezzi incredibili per capi firmati. Camicette a 20$. Io ne ho comprate 2 ma ho clamorosamente sbagliato taglia (ho fatto una pessima conversione tra taglia italiana e quella USA, e per fortuna che faccio questo lavoro; alla fine le ho regalate a mio fratello). Ho preso anche 2 magliette per i nipoti. (86,76$+17.28$)
18.00 - Metro da Bulton (n.6 verde) - Grand Central Station - Passiamo in Hotel per lasciare gli acquisti.
20.00 - Ristorante "Red Lobster" per mangiare l'aragosta dell'Oceano Atlantico (5 Time Square). Ci dicono di attendere 20 minuti circa e ci consegnano una specie di cerca persona che si illumina e si mette a suonare quando si liberano i posti. Prima ci prendiamo una birra e una pizza americana per stuzzicare. (61$). Sinceramente l'aragosta mi ha deluso, speravo meglio ma non aveva un gran sapore e poi a quel prezzo!!

22.45 - Piove, andiamo velocemente verso l'albergo. In tv ci vediamo la domenica sportiva sui Rai International, ultima giornata di Serie A.

LUNEDÌ - 28 MAGGIO 2007 - MEMORIAL DAY

07.00 - Sveglia - Oggi a New York è giorno di festa. Nel Memorial Day si ricordano tutti i caduti che hanno combattuto per i diritti e la libertà dell'America.
07.45 - Colazione Pax Wholesome food (80w 40 street) (succo d'arancia fresh Juice + frutta salad) 8.91$
08.15 - Metro a Bryan Park 42nd (Linea F arancione)
08.30 - 57 street
08.50 - Il famosissimo e costosissimo PLAZA HOTEL che è in ristrutturazione. Fu terminato nel 1907 con 12.5 milioni di dollari per essere "il miglior hotel del mondo". 800 camere.

09.00 - Applestore - Grand Army Plaza (5 Ave - 59th) - Email - Browser (Sul Macintosh si chiama Safari) - Vediamo tutti gli IPOD (ce un altro apple-store sempre molto bello a SOHO 103 Price st)

10.00 - Giro per 59th, 58th,5 ave, 4 ave
Niketown (6 east/57th) (maglietta per Stefania, ma che poi ho scoperto che ha una simile e la taglia S è leggermente grande - Sono pessimo per i regali :-)!! )

Negozio NBA - C'è una zona interamente dedicata al mitico n.23 Michael Jordan

Magazzini Begdorf Goodman (costosissimo e con molte marche italiane)

11.00 - MOMA - THE MUSEUM OF MODERN ART - Bel Museo (11 West 53rd Street - tra 5 ave e 6 ave)- Qui ci sono le opere dei più grandi artisti del mondo: Vincent Van Gogh, Picasso, Chagal, Monet, Pollock, Gaugin, Gustave Klimt, Paul Cèzanne, Lichtenstein, Seurat, Rodin, Dalì, Warhol, Mirò, Kandinsky, Boccioni, De Chirico, Renè Magritte etc. 100.000 dipinti, sculture, disegni, stampe, fotografie (troppo belle le foto!! Certe le avrei comprate!), modellini architettonici, oggetti di design. Nel cinema il Moma alterna 19.000 film. Fu fondato nel 1929.

Stupendo La notte stellata di Van Gogh!!

Compro il catalogo "MoMA Highlights" per Mariagrazia (che è stata felicissima di ricevere tale regalo) e 2 matite per Valeria e Silvana (tutte appassionate di arte).
15.00 - Burger Joint at le Park - Localino consigliatomi da Matteo - Ottimo hamburger - Il posto si trova nascosto all'interno di un lussuoso edificio. Appena si entra si vede un ristorante di lusso a sinistra, mentre a destra c'è un corridoio buio dietro ad una tenda, quasi nascosto

e da lì si arriva a questo "buco di locale" ma pieno, molto caratteristico. Hamburger (6.5$) + Cheeseburger (7$) + Coca (2$)

16.00 - Giro ai magazzini Bloomingdale - Molto grande ma prezzi piuttosto alti anche perchè ci sono molti capi firmati. Qui c'è la scena che mi ha fatto "collassare" dal ridere. A. voleva comprarsi un giubbino ma non trovava lo specchio e allora è andato a cercarlo mentre io stanco morto mi ero seduto. Dopo un po' torna e gli chiedo se gli era piaciuto e lui "Mi sono specchiato ma mi sono scordato come mi sta".
17.00 - Metro. 59street. Qui accade l'imprevisto. Compriamo il biglietto. Il mio biglietto lo accetta ed entro mentre quello di A. no, e allora cerca di ricomprarlo ma proprio in quell'istante arriva il tecnico e blocca la macchina self-service e quindi rimane fuori e decide di andare a piedi e io rimango tranquillamente lì ad attendere la metro. Appena arrivo salgo, mi siedo, alla fermata successiva sento l'altoparlante "sixtyeight...68" aiutoooooo avevo sbagliato direzione... scendo alla 77th (se continuavo arrivavo nel Bronx) e poi riprendo la metro questa volta direzione downtown!
17.20 - Arrivo in albergo
19.00 - Andiamo ai magazzini "più grandi del mondo" Macy's (34th, vicino all'EMPIRE, tra 6 avenue 7 ave). Veramente immensi! Da perdersi! 6 piani! Del 1902. Un figlio del fondatore morì sul Titanic (Isidor). (Qui prendo i cioccolatini per Franco ed Elisa ) e poi mi compro 2 paia di Levi's a solo 31.14$ ciascuno (avevamo fatto la tessera per turisti che ti dava l'11% di sconto, quindi da 34.99$ a 31.14$).
21.30 - Usciamo ben 2h30m dopo da Macy's ma solo perchè stava chiudendo!!
21.45 - Hotel
22.00 - Andiamo alla ricerca di un ristorante aperto perchè oggi è il Memorial Day e sono quasi tutti chiusi, e alla fine in nostra salvezza è arrivato il vecchio e buon McDonald's che dopo chilometri girando in cerca di cibo, lo abbiamo trovato vicino all'albergo (BigMac+Fruit&Walnut salad+med Coke: 9.73$) (18east/42nd) (e credo che per almeno 3 mesi ne starò lontano)

MARTEDÌ - 29 MAGGIO 2007

07.40 - Sveglia. Facciamo le valigie che con le varie compere fatte, non si chiudono più.
08.00 - Colazione in Hotel
08.45 - Metro - n.4 verde - Scendiamo a Bloomingdale
Foto ai Pompieri, gli eroi di New York


09.30 - Applestore

Grande Negozio di Giocattoli FAO SCHWARZ (706 Fifth Ave) (prendo 2 regalini per Stefania) - All'interno c'è la tastiera gigante del film "Big".

New York con i lego

Tutti pazzi per il Monopoly di tutti i tipi

10.00 - In giro sulla 59th e 60th. Negozio Electronic Park Inc (1414 6th Ave) dove prendo diverse magliette (per Tiziana, per Luca e per Me) e ricordino per Mamma.
12.30 - Metro - Andiamo sulla Lexigton al n.420, Piano 27 - Sede Human Adventure - CL - USA - AVSI. Abbiamo conosciuto Olivetta, stavano traslocando proprio oggi in un palazzo vicino.

13.30 - Posiamo i regali in hotel.
14.00 - Andiamo nel negozio di elettronica B&H gestito da ebrei e con un sistema di ordinazione a carrelli (curioso). (West Side of Manhattan at 420 9th Avenue between 33rd and 34th streets) Conviene passarci il primo giorno e prendere il catalogo. Ci si trova di tutto sull'elettronica eccetto cellulari e computer.
Una macchina con delle "piccole" ruote... solita americanata!

Io e l'Empire

15.30 - Pranzo al Mc
16.00 - Negozio di PC vicino all'Hotel. Ho notato che per New York ci sono pochissimi fumatori. A memoria me ne ricordo 5 o 6 e generalmente solo donne. I venditori di Hot-dog ambulanti danno un senso di poco igiene, anzi direi molto "zozzi".
16.30 - Auto dell'Hotel per l'areoporto. Terminal 4. A. parla in spagnolo (incredibile!!) con l'autista colombiano. (71.5$)
18.00 - Massaggi alle spalle in areoporto

18.35 - Al carico valigie c'è un italiano della Calabria. Al check-in c'è un controllo estremo, fanno togliere le scarpe a tutti, ad A. gli controllano tutto il corpo con il metal detector. In pratica il controllo in fase di partenza è molto più serio credo perchè in partenza gli aerei hanno un carico maggiore di benzina.
19.40 - Imbarco

20.05 - L'aereo inizia a muoversi nell'areoporto.

MERCOLEDÌ - 30 MAGGIO 2007

20.27 (2.27 ora italiana) - Si Stacca da terra. Gate B22 - Volo GJ929 - Posto 16E in mezzo.
21.03 - Iniziano forti turbolenze. Durano oltre 30 minuti. A me viene un fastidioso mal di stomaco. Vedo file ai bagni. Un bambino si mette a piangere perchè si spaventa (per chi volava la prima volta sono stati sicuramente momenti di paura)
10.05 (ora italiana) - Atterraggio a Bologna. Rimaniamo in pochi sull'aereo, forse un 30 persone.
11.00 - Ripartenza per Pescara

11.40 - Atterraggio a Pescara. Ritiro bagagli, velocissimo. Avevo cambiato 230 euro per 300 dollari. Sono avanzati 120 dollari perchè ho usato sempre la carta di credito molto comoda (tutti regalati alla mia nipotina che andrà a Luglio in California. A New York in molti negozi non si firma sullo scontrino ma su un pannello elettronico.

12.00 - Ripartiamo con la mia auto. Paghiamo il parcheggio.
13.00 - A casa. Arrivederci New York. Voglio sicuramente tornare in questa splendida città, spero nel 2011 quando sarà inaugurato il FREEDOM TOWER, e magari in compagnia della mia futura famiglia.

LINK SU NEW YORK

A-NEWYORK - Guida su New York
GIRA PER NEW YORK CON STREET-VIEW DI GOOGLE MAPS
NEW YORK - wikipedia
YAHOO - Guida New York
SUPEREVA - Guida New York
NYC-SITE - Guida
TUTTOAMERICA - New York
Tuttogratis - Raccolta link su New York
Lower Manhattan Info [ENG]
SUBWAY MAP - METROPOLITANA [ENG]
BUSES MAP [ENG]
NY WATERWAY FERRY [ENG]
PORT AUTHORITY OF NY AND NJ - Sistema di comunicazione stradale [ENG]
PASSAPORTO per gli USA - Polizia di Stato
Database immigrati passati per ELLIS ISLAND
La gente di New York - VIDEO
Piccoli film sulla vita di New York - VIDEO

LINK 11 SETTEMBRE 2001

Crollo delle TWIN TOWERS - VIDEO incredibile di 26 min
The WTC Memorial Foundation. Monumento che verrà creato nel luogo delle Twin Towers [ING]
HERE IS NEW YORK - Le foto di Ground Zero
11 SET 2001 - NEW YORK - TWIN TOWERS - In memoria di 2749 Vittime
11 SET 2001 - La falsità dei complottisti: tutto smascherato!!! Paolo Attivissimo
11 SET 2001 - La falsità dei complottisti: tutto smascherato!!! Blog
11 SET 2001 - Video
I NOMI DELLE VITTIME
LE VITTIME - Family Tributes

ALCUNI FILM GIRATI A NEW YORK (almeno una scena)

11 settembre 2001 con M. Karimi (2002)
15 minuti – Follia omicida a New York di John Herzfeld (2000)
1997 - Fuga da New York di John Carpenter (1981)
A piedi nudi nel parco - con Robert Redford
America oggi di R. Altman (1993)
Angels in America (2003) - di Mike Nichols
Armageddon
Attrazione Fatale (1987) - di Adrian Lyne
Autumn In New York di Joan Chen (2000)
Big (1988) - di Penny Marshall
Bronx di De Niro (1993)
C'era una volta in America
C'è posta per te (1998) - di Nora Ephron
Carlito's way di B. De Palma (1993)
Dall'altro lato della strada (1988) - di Joan Micklin Silver
Donnie Brasco di M. Newell (1997)
Fa' la cosa giusta (1989) - di Spike Lee
Gangs of New York di M. Scorsese
Ghost
Ghostbusters
Godzilla
Hollywood ending di Woody Allen (2002)
Il Re di New York
Il braccio violento della legge (1972) - di William Friedkin
Il collezionista di Ossa
Il maratoneta di J. Schlesinger (1976)
Il padrino
In cerca di Amy (1997) - di Kevin Smith
Io e Annie (1977) - di Woody Allen
Kids (1995) - di Larry Clark
King Kong
L'avvocato del diavolo
La febbre del sabato sera (1977) - di John Badham
La leggenda di Al, John e Jack di Aldo, Giovanni e Giacomo (2002)
La scelta di Sophie
Mamma, ho riperso l'aereo: mi sono smarrito a New York di Chris Columbus (1992)
Manhattan (1979) - di Woody Allen
Mariti e Mogli - di Woody Allen
Mosca a New York (1984) - di Paul Mazursky
Natale a New York (2006)
New York New York di B. Primus e M. Scorsese (1977)
Pallottole su Broadway - di Woody Allen
Paris is Burning (1990) - di Jennie Livingston
Party Girl (1995) - di Daisy von Scherler Mayer
Radio Days - di Woody Allen
Ritorno dal nulla (1995) - di Scott Kalvert
S.O.S. Summer od Sun - Panico a New York (1999) - di Spike Lee
Spiderman e Superman II<
Taxi driver (1976) - di Martin Scorsese
Un Vampiro a Brooklyn
Un delitto perfetto - con Michael Douglas
Un giorno a New York (1949) - di Stanley Donen e Gene Kelly
Un uomo da marciapiedi (1969) - di John Schlesinger
Vampiro a Brooklyn di Wes Craven (1995)
New York Taxi di Tim Story (2004)
Una pazza giornata a New York di Dennie Gordon (2004)
Rosemary's Baby - Nastro rosso a New York di Roman Polanski (1968)
New York Stories di Woody Allen, Martin Scorsese, Francis Ford Coppola (1989)
Tadpole - Un giovane seduttore a New York di Gary Winick (2002)
King of New York di Abel Ferrara (1990)
Un re a New York di Charlie Chaplin (1957)
Un tassinaro a New York di Alberto Sordi (1987)
Lo Squartatore di New York di Lucio Fulci (1982)
2019 dopo la caduta di New York di Sergio Martino (1983)
World Trade Center di Oliver Stone (2006)
Independence Day di Roland Emmerich (1996)
Nuovomondo - C'era una volta in America di Emanuele Crialese (2006)

TELEFILM AMBIENTATI A NEW YORK

Arnold
CSI - New York
Cenerentola a New York
Conviction
Frasier
Kristin
La bella e la bestia
La nuova famiglia Addams
Law & Order: Criminal Intent
NYPD - New York Police Department
New York New York - Cagney & Lacey
New York Undercover
Senza traccia
Sex and the City
Spin City
Taxi
The District
Un Medico tra gli Orsi
Un giustiziere a New York

FUMETTI AMBIENTATI A NEW YORK

Spider Man
Nick Raider - Sergio Bonelli
Batman - Gotham City

CANZONI DEDICATE A NEW YORK

BRUCE SPRINGSTEEN - New York City Serenade (1973)
CHRISTOPHER CROSS - Arthur's Theme (Best That You Can Do) (1981)
FRANK SINATRA - New York New York (1973)
JOHN LENNON - New York City (1972)
LOU REED - New York Telephone Conversation (1972)
LOUIS ARMSTRONG & ELLA FITZGERALD - Autumn In New York
PET SHOP BOYS - New York City Boy (1999)
REM - Leaving New York (2004)
STING - Englishman In New York (1987)
SIMON & GARFUNKEL - A Heart In New York
U2 - City Of Blinding Lights (2004)
U2 - New York (2001)
U2 - The Hands That Built America (Theme From Gangs Of New York) (2002)

NOTE:

BRONX - yankee stadium: partita di baseball: yankees vs baltimore orioles, biglietto prenotato tramite il sito ufficiale yankees che manda a WWW.TICKETMASTER.COM Sito utile per prenotare quasi ogni evento di nyc, tipo musicals, concerti etc.
DISTANZE: tra 2 street: 90 m; Hotel-Empire 500 m; Central park lungo 4 km x 800m. Hotel-manhatthan 6km. Hotel-WTC:5.1km; hotel-CPark:1.7km. MANATHAN 3km di larghezza; CPark-Sud:7.7Km. Hotel-Palazzo di Vetro ONU: 1km; New York e Washington DC: 320KM
HARLEM: Messa Gospel
LITTLE ITALY di Manhattan è solo una strada di Manhattan - gli italiani si sono spostati a Brooklyn o nel Bronx
"Speak slowly, please" o ""Say it again, please!" le classiche frasi che dicevo perchè non capito mai la prima volta!!

BREVI CONSIGLI

Passaporto elettronico valido.
Nessuna vaccinazione.
È assolutamente vietato introdurre frutta, piante, verdura e salumi.
La carta di credito è il mezzo più sicuro per pagare e fare acquisti.
Se volete usare denaro contante dovete ASSOLUTAMENTE procurarvelo in Italia.
È OBBLIGATORIO per un turista sottoscrivere prima della partenza un'assicurazione per il viaggio a copertura totale, valida per l'intera durata del soggiorno.
La corrente è di tipo a 110-115 Volt e 60 Hertz. Bisogna dotarsi di elettrodomestici bitensione e un riduttore a lamelle piatte per l'America. L’adattatore costa 45 $!
In Italia avevo comprato questo riduttore:

ma non funzionava mentre quello più semplice si:

Le mance fanno parte del costume americano e sono OBBLIGATORIE. E' consigliabile dare 1 dollaro di mancia al portiere dell' Hotel che vi chiama un taxi (2 se ve lo chiama di notte). 1 Dollaro per ogni vostro bagaglio portato da un fattorino dell' hotel o da chi vi aiuta in aeroporto. Alla fine del vostro soggiorno presso un' Hotel lasciate qualche dollaro di mancia alle donne delle pulizie. Circa un 10 % della corsa del taxi al tassista che vi porta in giro. 15 % del conto al ristorante (no ai fast-food) DEVE ESSERE pagato come mancia (Tips) ai camerieri. Il motivo di queste mance sta nel fatto che queste categorie vengono pagate con un salario base, mentre il vero stipendio deriva dalle mance che prendono (direi che è una tecnica per non denunciare il guadagno). Quindi mai uscire solo con soldi interi!

L'AMERICA... GLI USA... GLI STATES...

L'UNANIME DICHIARAZIONE DEI TREDICI STATI UNITI D'AMERICA - 1776
L'america è il posto del mondo dove una certa educazione ha consentito la realizzazione di una democrazia e di una civiltà delle libertà che, nonostante limiti ed errori evidenti, non hanno eguali nel mondo.
Noi americani siamo generosi e forti, non perchè crediamo in noi stessi, ma perchè manteniamo davanti a noi stessi ciò in cui crediamo. (George W. Bush)
Il comunismo non è mai andato al potere in un paese che non fosse smembrato dalla guerra o dalla corruzione, o da entrambe. (John Fritzgerald Kennedy)
È buonsenso prendere un metodo e provarlo. Se fallisce, ammettilo con franchezza e provane un altro. Ma soprattutto, prova qualcosa. (Franklin Delano Roosevelt)
Se vuoi la sicurezza totale, vai in galera. Ti danno cibo, vestiti, cure mediche e così via. La sola cosa che ti mancherà... è la libertà. (Dwight D. Eisenhower)
La gente comune è la migliore: per questo Dio ne ha fatta così tanta. (Abramo Lincoln)
Se desideriamo evitare l'offesa, dobbiamo essere capaci di respingerla; se desideriamo assicurarci la pace, dobbiamo essere sempre pronti ad andare in guerra. (George Washington)
L'uomo che non legge niente è educato meglio dell'uomo che legge solo i giornali. (Thomas Jefferson)
L'America non è stata costruita sulla paura. L'America è stata costruita sul coraggio, sull'immaginazione e sull'imbattibile determinazione nel fare il proprio lavoro. (Harry S. Truman)
Possa Dio salvare il paese, perchè è evidente che la gente non lo farà. (Millard Fillmore)
Amici miei, la storia è chiara: abbassare le tasse significa una maggiore libertà, e ogni volta che abbassiamo le tasse, la salute della nostra nazione migliora. (Ronald Reagan)
Devo studiare politica e guerra perchè i miei figli possano avere la libertà di studiare matematica e filosofia. (John Adams)
Una leadership non si misura sul conferire una grandezza all'umanità, ma sul farla emergere, perchè la grandezza è già là. (James Buchanan)
Vorrei avere diciott'anni per vivere una vita quaggiù, a New York. Una città magica, travolgente, bellissima. Una di quelle città fortunate che hanno la grazia. Come certi poeti che ogniqualvolta scrivono un verso fanno una bella poesia. New York non è un'evasione: è un impegno, una guerra. Ti mette addosso la voglia di fare, affrontare, cambiare: ti piace come le cose che piacciono, ecco, a vent'anni. (Pier Paolo Pasolini - prima visita a New York 1966 - "Luoghi dell'Infinito" Avvenire p.10 - m.1'4 feb 2007)

VIDEO SU NEW YORK

VIA CRUCIS SUL BROOKLYN BRIDGE


EUCHARISTIC PROCESSION IN NEW YORK


FRANK SINATRA - New York New York


CHRISTOPHER CROSS - Arthur's Theme (Best That You Can Do)


TRIBUTE OF CENTER OF UNIVERSE - FRANK SINATRA - New York New York


TWIN TOWERS FOREVER


11 SETTEMBRE 2001 - U2 - The hands that built the America


U2 - CONCERTO MADISON SQUARE GARDEN DOPO L'11 SETTEMBRE 2001 - MLK e Where the streets have no name

GUIDE SU NEW YORK - BIBLIOGRAFIA

NEW YORK - Le Guide Mondadori - 24.79 Euro - Mag 2001 (è buona per l'immediatezza delle informazioni, molte figure e quindi di facile lettura.)
NEW YORK - Lonely Planet - EDT - 18 euro - 4°ed Marzo 2005 (trad. dall'edizione in Inglese Nov. 2004) (sicuramente molto completa, con informazioni molto particolari che non si trovano in nessun'altra guida)