GUIDA VIAGGIO A FOSSACESIA - TRABOCCO TUFANO - COSTA DEI TRABUCCHI

DOMENICA - 12 AGOSTO 2007

08.45 - Partenza
10.00 - Arrivo. Uscita A14 di Val Sangro - Direzione mare.
10.30 - Parcheggiamo in un piccolo parcheggio, siamo in zona lido di ROCCA S.GIOVANNI. Facciamo 50 m a piedi, si scende per una scaletta e poi un pezzo di strada di ghiaia, qui qualche anno fa ci passava il treno, ora stato spostato.
Ecco la mappa:

Si vede subito il "Trabocco Informativo Punta Tufano"

E si arriva facilmente alla piccola spiaggia con sassi molto carina.

Un posto molto tranquillo, pocco affollato, ideale per riposarsi.

Dietro avevamo una parete di terra che isolava completamente la spiaggia

L'acqua limpidissima ma anche freddina anche se poi una volta immersi si stava bene

Il Trabocco molto carino, i pali hanno la parte conficcata nell'acqua in ferro.
La sera c'era un aperitivo con musica ma non siamo andati.


Camminare a piedi nudi sui sassi difficoltoso e anche doloroso. Quindi assolutamente necessario portare delle scarpe da "bagno" con pianta rigida.

Verso le 18.00 inizia ad arrivare l'ombra della collinetta...

La storia del Trabocco

Vicino al trabocco c' anche un piccolo porto.

Carino questo vecchio ingranaggio di un argano per tirare le barche.


Ore 18.30 - Una visita alla spiaggia in Contrada Foce.
Troppo affolata per una prossima volta e sinceramente nulla di particolare.


A Questo punto leggiamo un cartello "ROCCA SAN GIOVANNI - Uno dei borghi pi belli d'Italia"
Incuriositi ci andiamo, sono circa 6 km. La chiesetta in Piazza molto bella, ben ristrutturata, per il resto a me risulta un paesino tutto cemento. Non so come si possa dire "uno dei borghi pi belli d'italia"

Ore 19.30 - Partiamo alla ricerca di una Sagra. Passiamo per FOSSACESIA. Arriviamo a CANOSA SANNITA dove sembrava esservi la "Sagra della Musica", nessun manifesto, poca gente in giro, tralaltro il paesino con il solito tanto cemento (la rovina di molti paesini abruzzesi), capiamo che non il caso e andiamo a TOLLO dove sembrava esserci la sagra dei sapori antichi (o qualcosa del genere) ma niente nemmeno qui (La piazza carina, il resto come al solito cemento cemento). Allora proviamo con MIGLIANICO ma incredibilmente qui c'era stata la maratona e la sagra di cui si parlava sul libricino che avevamo era solo qualche porchettaro (anche qui tanto cemento).
Disperati andiamo a CHIETI con la speranza di trovare una buona pizza in centro. Ci indicano come unica pizzeria (vicina alla Piazza del Duomo) il "Magico ...". Immangiabile!!! E speravo allora negli arrosticini: ho preso il primo, ho odorato e li ho dovuti lasciare tutti. MAI PI!!
Almeno nella passegiatina a Chieti il gelato era buono.
Ore 24.00 - A Casa...