Venerdý - 22 AGOSTO 2008

05.00 - Partenza. Via Roma e Civitavecchia.
08.45 - Arrivo a Capalbio - Giro in paese, Una bella vista su tutta la vallata fino al mar Tirreno.

Una scultura che ci ricorda Gaudý

La Chiesetta di S.Nicola

Le vie del paesino. Ci sono tantissimi ristoranti o trattorie. E' un paesino carino, ma mi aspettavo meglio, le case sono ancora tutte intonacate e quindi poco belle a vedersi. I paesi tipo S.Gimignano sono molto pi¨ belli.
Piazza Magenta dove alla sera ci sono spettacoli vari.

10.00 - Agriturismo "AGRIFOGLIO" (Loc.GIARDINO 26 Fraz.Borgo Carige - Tel. 0564 894010 - A circa 10 km da Capalbio). Un bel posto immerso nella campagna, molto tranquillo. Ben curato. Pulito. I gestori giovani e molto disponibili.
11.00 - Si va al mare. Riprendiamo l'Aurelia verso Nord, seconda uscita di Ansedonia. Parcheggio auto 8 euro. Affittiamo le bici da "Rent a Bike" (6 euro ciascuna tutta la giornata). Simpatica la scritta sul cartello:"Oggi si fanno sconti solo a monaci buddisti accompagnati dal Dalai Lama in persona. Domani sconti ai residenti a Pechino con c.i.". Il gestore mi riesce a mettere borsone e ombrellone sulla bici con una corda elastica. Compriamo dei panini nella locanda di fronte alle bici "La Lampara" a 8 euro, uno schifo di panini, veramente scandaloso, 2 fette di pane secco molto spesso con prosciutto che sembrava tutt'altro (consiglio assolutamente di comprare i panini in paese).
6 km di bici nel bosco. Molto suggestivo. Una riserva naturale: "Duna Feniglia" che si estende tra Ansedonia (est) e l'Argentario (ovest) e tra la laguna di Orbetello (nord) e il Mar Tirreno (sud).
Appena entriamo nel bosco incontriamo un gruppo di daini... sembrava di stare in un film di Walt Disney.

11.30 - In spiaggia - Ci sono diversi punti in cui si pu˛ girare e arrivare al mare, ne scegliamo uno dopo 5 km.

Posto molto bello, acqua splendida, abbastanza tranquillo.

Nella parte finale e iniziale della spiaggia c'era molto affollamento (in particolare molti romani)

16.30 - Ripartenza. Riprendiamoi le bici (opportunamente legate ad un albero con la catena).

Alcuni scavi archeologici sotto il bosco "Il tombolo di Feniglia". EtÓ del ferro IX-VII a.C.

17.30 - Riprendiamo l'Aurelia verso sud. Dopo circa 15 km. "Il giardino dei Tarocchi"
Si tratta di un parco in cui sono stati costruiti delle sculture o opere che rappresentano i 22 Tarocchi. Ingresso 10.50 Euro. (14.30-19.30)

Il Papa (V) e il sole (XIX)
La scelta (VI)




L'autrice: "NIKI DE SAINT PHALLE" (1930-2002)

19.00 - Agriturismo - Doccia
20.30 - Capalbio - C'Ŕ la "SAGRA DI FINE ESTATE". Organizzazione eccellente. La doppia fila era lunga ma scorreva molto velocemente. Prezzi buoni. Biglietto fatto con il notebook, velocissimo. Servizio perfetto perchŔ chiamavano il tuo numero e ti davano il vassoio con tutta l'ordinazione. Buono il cinghiale. (10 euro ciascuno: pane, primo,cocomero(anguria),acqua)

Giro per Capalbio. Andiamo nella proloco sotto la torre. Saliamo sopra la torre (1 euro), spettacolare vedere tutta la vallata dalla torre. C'erano 2 mostre di pittura (ma non ricordo gli autori).
24.00 - Agriturismo

Sabato - 23 AGOSTO 2008 (il mio compleanno)

07.00 - Sveglia
07.20 - Colazione. I ragazzi dell'agriturismo si alzano per farci panini (2 panini ciascuno+frutta+acqua, che poi gentilmente ci offrono) e prepararci la colazione che altrimenti iniziava alle 8.
08.20 - Porto Santo Stefano - Parcheggio a Pagamento (10 euro). Prendiamo il traghetto per l'isola del Giglio. (10 euro ciascuno - Partenza 8.30) www.maregiglio.it.
09.30 - Arrivo a Giglio Porto. Andiamo subito nell'agenzia di fronte al porto e affittiamo uno scooter Honda Lead 100cc a 35 euro per tutta la giornata. Ci chiedono un documento che poi restituiscono subito. Ci danno 2 caschi neri aperti. La benzina Ŕ esclusa ma con 4 euro ci Ŕ avanzato metÓ serbatoio.
Erano esattamente 8 anni (dalla laurea) che non portavo pi¨ un motorino, io che per 15 anni ho sempre portato la vespa. Bella emozione. In 2 si guida benissimo ed Ŕ potente, le salite non erano un problema.


10.30 - Giglio Castello. Paesino al centro sulla cima della montagna (405m slm). Giro in Centro.

Alcune armi abbandonate dai Turchi musulmani dopo l'ultimo tentativo di invasione.



12.00 - Giglio Campese.



14.00 - Con lo scooter arriviano allo "Scopeto". Una pineta ben ventilata, ideale per riposarsi e leggere qualcosa.


14.30 - Cala dell'Arenella. Bellissima. C'Ŕ sia la spiaggia e sia la roccia molto comoda perchŔ ben levigata anche se per arrivarci c'Ŕ un tratto iniziale di pochi metri molto ripido.

Il mare di un colore troppo bello.



15.45 - Cala delle Cannelle. Qui principalmente sabbia, ma Ŕ una cala strapiena di gente, per cercare un posto dove mettere l'asciugamano Ŕ stata dura.
16.30 - Torniamo a Giglio Porto. Riconsegnamo gli scooter. Giro in paese. Carina la Chiesa. Compro il pensierino per mamma. Una coca. Moltissimi negozi di souvenir.

17.15 - Partenza traghetto
18.15 - Porto S.Stefano. Parcheggio (10 euro)

19.00 - Agriturismo.Doccia.Riposino.
20.30 - Alla ricerca del risporante di pesce sul mare Carmen Bay a Marina di Capalbio. Dopo estenuanti ricerche lo troviamo, ma la cosa strana Ŕ che ha un altro nome, non c'Ŕ nessun cartello "Carmen Bay". Appena entriamo ci accorgiamo che purtroppo c'Ŕ un vento fortissimo e il rumore delle onde in pratica non ci permetteva nemmeno di parlare. Siamo costretti ad andare via, un vero peccato perchŔ doveva essere carino mangiare sulla riva. Ci dirigiamo a Orbetello, proviamo con il ristorante "Il Pescatore", un posto strano, sembra una pescheria edibita a fornire pesce, un casino tra gente e fila... ci rinunciamo, andiamo al centro...
22.00 - Finalmente un ristorante - La vecchia locanda, il proprietario inzialmente era un po' strano, con atteggiamenti un po' "menefreghisti" che quasi quasi volevamo andar via, ma poi la fame ci ha fatto restare. Comunque un antipasto e il dolce erano buoni alla fine a 38 euro per 2. Bella e buona la crema catalana che veniva accesa davanti.

22.45 - Giro per Orbetello. Tutti i negozi aperti. 2 Dylan Dog.
24.30 - Ritorno in Agriturismo. Sfiniti.

Domenica - 24 AGOSTO 2008

09.00 - Sveglia. Carichiamo l'auto. Colazione. Ripartiamo
10.15 - Troviamo una Chiesetta per la Messa a Selva Nera.
11.00 - Destinazione Viterbo.
12.00 - Arriviamo a Tuscania. Veramente bellissime le due Chiese
Chiesa di S.Pietro. Sul colle dell'antica acropoli Etrusca. Fondata nel VIII secolo, ricostruita quasi interamente nel XI secolo. Gravemente danneggiata nel terremoto del 1971. Ora ristrutturata.

Tuscania Centro

In lontananza la Chiesa di S.Pietro

Basilica di S.Maria Maggiore. VI-XII secolo. All'interno l'affresco che rappresenta il bene e il male.

14.00 - Viterbo - Duomo - Basilica di S.Lorenzo


16.00 - Ripartenza
19.00 - A casa